alimenti e integratori

Gli integratori alimentari sono definiti dalla normativa che li disciplina (Direttiva 2002/46/CE, attuata con il decreto legislativo 21 maggio 2004, n. 169) come: “prodotti alimentari destinati ad integrare la comune dieta e che costituiscono una fonte concentrata di sostanze nutritive, quali le vitamine e i minerali, o di altre sostanze aventi un effetto nutritivo o fisiologico, in particolare, ma non in via esclusiva, aminoacidi, acidi grassi essenziali, fibre ed estratti di origine vegetale, sia monocomposti che pluricomposti, in forme predosate”.

per saperne di più

Olio di Krill: importante fonte di omega-3

 


Il krill è un crostaceo marino ampiamente diffuso nei mari antartici. Si nutre principalmente di alghe e fitoplancton ed è il nutrimento principale di specie marine più grosse (ad esempio, le balene). La specie più diffusa è l'Euphausia Superba. Dal krill si ottiene un olio ricco di acidi grassi omega-3, fosfolipidi e carotenoidi (astaxantina naturale) ad azione antiossidante e responsabili della colorazione rossa.

 

Rispetto all'olio di pesce, l'olio di Krill presenta numerosi vantaggi:

  1. SICUREZZA: l'olio di Krill non ha bisogno di processi di purificazione, come avviene ad esempio per l'olio di pesce. Infatti il Krill si nutre esclusivamente di alghe ed è alla base della catena alimentare; è quindi naturalmente privo di metalli pesanti e altri contaminanti come il PCBs (sostanze diossino-simili che gli organismi accumulano nell'arco della loro vita, fenomeno definito 'body burden').
  2. BIODISPONIBILITA': a differenza dell'olio di pesce e dell'olio di fegato di merluzzo che hanno acidi grassi omega-3 legati a trigliceridi , l'olio naturale di krill contiene un'alta percentuale di acidi grassi omega-3 legati a fosfolipidi. La maggiore idrofilia e affinità con le membrane cellulari dei fosfolipidi ne favorisce l'assorbimento e quindi la biodisponibilità. Questo porta inoltre ad evitare alcuni effetti collaterali come il reflusso gastrico, l'alitosi e il senso di pesantezza, che sono invece frequenti nei pazienti in terapia con olio di pesce.
  3. RAPPORTO OMEGA3 / OMEGA6 :l'olio di krill contiene una proporzione tra omega-3 e omega-6 pari a 15 a 1.L'olio di pesce contiene una proporzione tra omega 3 e omega 6 pari a 3 a 1
  4. PRESENZA DI ANTIOSSIDANTI NATURALI: L'olio di krill è ricco di antiossidanti tra cui vitamina A, vitamina E e soprattutto Astaxantina che è uno dei più potenti antiossidanti naturali e assicura la protezione cellulare verso i danni dai radicali liberi. L' Astanxantina è equilibrante per il sistema immunitario, è un anti-cancerogeno e antinfiammatorio. Previene malattie cardiache e protegge il derma.
    Secondo gli ultimi studi, l'astaxantina è molto più efficace del beta-carotene contro i radicali liberi. Prove di laboratorio hanno stabilito che l'olio di krill è 300 volte più potente come antiossidante che le vitamine A ed E e 47 volte più potente dell'olio di pesce e della luteina.

 

Dal punto di vista terapeutico l'olio di Krill trova impiego in numerosi ambiti:

 

  1. Prevenzione del danno cardiovascolare: l'olio di krill regolarizza il quadro lipidico ematico mediante la riduzione dei livelli di colesterolo e di trigliceridi, eleva il livello di HDL nel sangue, regola la glicemia in modo più efficace rispetto all'olio di pesce. Porta inoltre ad un abbassamento della pressione sanguigna, diminuzione dei fenomeni di aritmia e minor rischio di formazione dei coaguli.
  2. Diminuzione del rischio di attacco cardiaco.
  3. Miglioramento delle performances cerebrali: nell'olio di krill è presente una importante frazione di fosfatidilcolina che induce un miglioramento dello stato generale delle funzioni cognitive e della memoria.
  4. Attività antinfiammatoria: una dieta integrata di EPA e DHA giova a chi soffre di infiammazioni croniche articolari poiché contribuiscono a ridurre l'intensità del dolore e la rigidità mattutina delle articolazioni.
  5. Sindrome premestruale e dismenorrea: l'olio di krill ha mostrato un generale miglioramento dei sintomi sia fisici (dolore muscolare, cefalea, tensione e dolore) sia psichici (irritabilità, depressione, astenia, difficoltà di concentrazione.

 

Dott. Mattia Travagliati

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Share

NEWSLETTER - Aggiornati su tutte le nostre attività

Login

Esegui il login utilizzando le credenziali ricevute via email.

  or   Registrati

Password dimenticata? |  Nome utente dimenticato?

×

Registrati


Con la registrazione a questo modulo acconsento al trattamento dei dati sensibili secondo le norme del d.lgs. 196 del 30/06/2003



  or   Login
×

 NOTA! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.